Archivio News
Settore Acciaio: Iran sarà autosufficiente
L’autosufficienza entro dodici mesi ed il raggiungimento di alti livelli di export entro il 2016: sono gli obiettivi a breve e medio termine del settore dell’acciaio iraniano. Il settore è stato negli ultimi giorni al centro dell’attenzione sia grazie alla pubblicazione dei dati relativi alla produzione nel primo semestre dell’anno iraniano (6,25 milioni di tonnellate di acciaio grezzo da marzo), sia perché sono in fase di completamento due nuove acciaierie, che entreranno in funzione nella prossima primavera. Gli stabilimenti saranno nella provincia di Fars e nel nord del Paese e fanno parte di una strategia più ampia di incremento e diversificazione della produzione nazionale, attualmente concentrata in quattro grandi gruppi, la Mobarakeh Steel Mill, la Khuzestan Steel Company, la Isfahan Foundry e l’Iran National Steel Industries Group. Una volta a regime i nuovi impianti, la produzione aumenterà complessivamente di 12 milioni di tonnellate, consentendo di ridurre ulteriormente le importazioni di acciaio in Iran, già scese del 25% nell’ultimo anno e che si attestano ora sui 7 milioni di tonnellate annue. Vanno in senso opposto le esportazioni, cresciute da marzo del 176 %, secondo quanto riferisce l’Associazione dei Produttori d’ Acciaio Iraniana.