Archivio News
Avanza il corridoio ferroviario tra Golfo Persico e Asia Centrale
E’ stato inaugurato lo scorso 11 maggio dal Presidente turkmeno Gurbanguly Berdimuhamedow e dal suo omologo kazako Nursultan Nazarbaev un ulteriore tratto dell’importante collegamento ferroviario che unisce i due Paesi e che è destinato ad allacciarsi alla rete ferroviaria iraniana, formando un corridoio che corre parallelamente alla sponda orientale del Mar Caspio. Con l’inaugurazione dell’11 maggio sono state collegate la città kazaka di Bolashak al posto di frontiera turkmeno di Serhetyaka, in particolare grazie al completamento dei 146 km di ferrovia tra quest’ultima località e Zhanaozen in Kazakhstan, realizzati dalla compagnia ferroviaria nazionale kazaka. E’ quindi in avanzamento il progetto di corridoio nord-sud, del valore stimato di 1,5 miliardi di dollari, destinato a fornire ai Paesi centroasiatici accesso ferroviario al Golfo Persico. Il valore economico e strategico per l’Iran di tale realizzazione sarà ovviamente rilevante e, da parte sua, l’Iran sta offrendo un significativo contributo all’opera essendo molto vicini alla conclusione i lavori sui circa 70 km di ferrovia che ancora separano la città di Gorgan dal confine con il Turkmenistan, consentendo così la connessione con il resto del sistema ferroviario iraniano. Inoltre, nello stesso ambito, è in fase di progettazione la linea tra Mashad (nord est) e Bafq (Iran centrale).