Archivio News
L'Iran capofila di un progetto regionale dei servizi ingegneristici
All’inizio di giugno sono state avviate le procedure per la creazione di un network regionale dedicato al coordinamento degli esportatori di tecnologia e di servizi ingegneristici industriali, di cui l’Iran sarà capofila. Come spiegato dal Vice ministro dell’Industria Mohammad-Sadeq Mofatteh, il network coinvolgerà i Paesi dell’Oceano Indiano ed il Centro per il trasferimento di tecnologia dell’Asia e dell’Oceania, organismo delle Nazioni Unite. Tra gli obiettivi del network, quello di contribuire al raggiungimento di ancora maggiori volumi di esportazione da parte dell’Iran, stimati entro il prossimo marzo oltre i 5 miliardi di dollari. L’export di tecnologia e servizi di ingegneria è del resto da tempo uno dei punti di forza dell’Iran, impegnando nel corso dell’ultimo anno iraniano oltre 120 aziende a sviluppare progetti in 60 Paesi. In particolare, come reso noto dal ministero dell’Energia, la parte più significativa dei progetti sviluppati da imprese iraniane all’estero riguarda la gestione delle acque (dighe, canalizzazioni, ecc.) e la relativa produzione di elettricità. Circa 40 sono stati i Paesi in cui sono stati realizzati progetti di questo tipo da parte di aziende iraniane, principalmente partner regionali dell’Asia centrale e del Medio Oriente ma anche alcuni Paesi africani e sudamericani.