Archivio News
Siglato accordo di cooperzione tra CRI e IRCS
La Croce Rossa Italiana e la Mezzaluna Rossa Iraniana hanno siglato a fine estate a Roma un protocollo di intesa e di cooperazione volto a favorire scambi formativi tra i volontari delle due associazioni. La cerimonia per la firma del documento si è svolta al termine della visita presso le strutture della CRI di una delegazione della Mezzaluna Rossa Iraniana (IRCS). Alla cerimonia erano presenti Francesco Rocca, Presidente Nazionale della Croce Rossa Italiana, Mohammad Sh. Mohammadi Araghi, Sottosegretario Generale per gli Affari Internazionali e per il Diritto Internazionale Umanitario della IRCS, Mohammadhosein Soufi, membro del Consiglio Supremo della  IRCS e J. Mozaffari, Ambasciatore della Repubblica Islamica dell’Iran. Francesco Rocca, dopo aver donato alcune medaglie ai rappresentanti della Mezzaluna Rossa Iraniana, ha affermato che la sigla dell’intesa rappresenta un momento molto importante e significativo, che sottolinea l’amicizia e la collaborazione tra le due società nazionali che hanno da affrontare quotidianamente problematiche ed emergenze simili, dai terremoti ai profili dell’emergenza sanitaria e del Diritto Internazionale Umanitario. La Mezzaluna Rossa Iraniana è molto avanti nella risposta ai disastri e lo scambio può solo arricchire volontariato nei due Paesi e migliorare le capacità di risposta ai bisogni. L’accordo durerà 2 anni e inizia con l’attività di scambio di corsi di formazione tenuti da volontari ‘quadri’ dell’una e dell’altra associazione. Il rapporto tra la CRI e la Mezzaluna Rossa Iraniana è di lunga durata - ha detto il  Sottosegretario Generale della IRCS - e ci sono sempre stati buoni rapporti di collaborazione con i colleghi della CRI negli  eventi dolorosi e calamitosi.