Archivio News
Free Trade Zone of Iran:rinnovarsi per attrarre investimenti
Al via il rinnovamento delle Free Trade Zone dell'Iran per aumentare gli investimenti esteri e favorire lo sviluppo industriale in diverse aree geografiche del Paese. Segnali importanti in tal senso sono giunti nell'ultimo periodo da tre delle free zone iraniane. L’isola di Kish, nel Golfo Persico, ha confermato oltre alla propria vocazione commerciale anche quella culturale, ospitando la cerimonia di apertura dell’importante festival teatrale iraniano “Fajr Theater Festival”, che è stata l’occasione per una presentazione della Free Zone e delle opportunità di investimento a diversi Ambasciatori esteri accreditati in Iran. La Free Zone di Aras, nell’ Iran nord-occidentale, al confine con Azerbaijan e Armenia, ha comunicato di essere vicina alla realizzazione di un nuovo export terminal ed al completamento di alcune infrastrutture per ottimizzare la produzione delle aziende che vi si sono stabilite. La Free Zone del porto di Chabahar, nel sud-est dell’Iran, è stata visitata a fine gennaio dal Consigliere del Presidente, Akbar Torkan, ed in tale occasione il direttore della Free zone ha sottolineato il significativo aumento degli investimenti registrati a Chabahar nel corso dell’ultimo anno, segno che viene apprezzata la location strategica del porto, ritenuto il transito più sicuro ed economico verso i Paesi dell’Asia centrale ed in particolare verso il vicino Afghanistan.