Archivio News
L'Italia dona 1,2 milioni di dosi di vaccino all'Iran
L'Italia dona 1,2 milioni di dosi di vaccino contro il COVID-19 all'Iran. L'annuncio, fatto dall'Ambasciatore d'Italia a Tehran Giuseppe Perrone durante un evento organizzato in Ambasciata il 4 ottobre, "testimonia i profondi legami di solidarietà e l'antica amicizia esistenti tra i due Paesi". La donazione rappresenta un importante tassello nella collaborazione tra Italia e Iran, entrambi profondamente colpiti dalla pandemia, nell'ottica di un definitivo superamento dell'emergenza a livello globale e di una normalizzazione dei rapporti economici e commerciali tra i due Paesi. Il dono dell'Italia rientra all'interno del programma "COVAX" delle Nazioni Unite, "una collaborazione globale innovativa volta ad accelerare la produzione e l’accesso equo a test diagnostici, terapie e vaccini contro il COVID-19". All'evento, tenutosi in formato ibrido, erano presenti le autorità dei Ministeri iraniani della Salute, degli Esteri e del Centro per il controllo delle malattie infettive, oltre che rappresentanti del sistema delle Nazioni Unite in Iran e degli Ospedali Galliera di Genova.