Archivio News
Raddoppio della popolazione iraniana entro il mezzo secolo prossimo
Il tasso di incremento demografico nella Repubblica Islamica è dell'1,2 per cento: ciò significa un aumento della popolazione di 800.000 unità l'anno. Le cifre confermerebbero che l'Iran - dopo il boom demografico degli anni '80 e '90, con il raddoppio della popolazione - non arresta una corsa che potrebbe portare ad avere entro il 2050 105 milioni di abitanti, contro i 65 attuali. Con un tasso di natalità pari al 16 per ogni mille abitanti e un tasso di mortalità inferiore al 4 su mille, il paese sta affrontando seri problemi in campo socio-economico. Soheila Khoshbin, direttore generale del Ministero della Sanità, parla della “necessità impellente di invertire la rotta, altrimenti il paese dovrà affrontare uno squilibrio sociale difficile da gestire”. “L'immigrazione non programmata e disordinata dalla campagna verso la città”, secondo Khosbin è una delle ragioni dell'aumento della popolazione, assieme a una politica insufficiente di pianificazione demografica.