Archivio News
IRAN E CINA FIRMANO ACCORDO PER LA COSTRUZIONE DI 10 DIGHE
Maggio 2007 - Il Vice Ministro dell’Energia, Rasoul Zargar, ha annunciato la firma di un Accordo da 2 miliardi di dollari tra Iran e Cina per la costruzione di un massimo di 10 dighe per centrali elettriche, precisando che gli investitori cinesi hanno positivamente accolto tali progetti e che i Paesi europei ed asiatici sono molto interessati ad investire in Iran. Nell’esporre la situazione degli investimenti nazionali nel settore dell’acqua, Zargar ha indicato che “Nonostante la riluttanza degli investitori nazionali ad investire in progetti, stiamo facendo del nostro meglio per costruire delle dighe nelle province di Bushehr e Zanjan, proprio per attrarre anche gli investitori iraniani”. Sono già state bandite le gare d’appalto per cinque dighe ed i vincitori saranno dichiarati nei prossimi tre mesi. Le dighe più importanti saranno costruite nelle province di Ardebil, Azarbaijan Occidentale, Gilan, Fars e Lorestan. Riguardo al progetto per il controllo delle inondazioni realizzato a Dasht Zabol, nella provincia di Sistan-Baluchestan, ed il fondo di 200 milioni di dollari assegnato dalla Banca Mondiale negli anni’70, il Vice Ministro ha aggiunto che grazie a questo progetto, nonostante lo straripamento del fiume afgano Hirmand, verificatasi quest’ anno, l’area non ha subito gravi danni.