Archivio News
POSSIBILI INVESTIMENTI ECONOMICI COMUNI TRA IRAN E CINA
Un rappresentante del Parlamento Iraniano ha reso noto che presto sarà operativa una zona unica Iran-Cina nel porto di Khorramshahr, a sud della provincia del Khuzestan. Mostafa Motavarzadeh, Rappresentante del Khuzestan in Parlamento, ha reso noto che è già prevista la costruzione di uffici e magazzini nella nuova zona. E’ inoltre previsto che le imprese cinesi costruiranno nel Khorramshahr aziende per la produzione di prodotti che sono molto richiesti sul mercato iraniano e nei paesi vicini, in particolare in Iraq. Sarà di circa 50 ettari, a sud della città nei pressi del confine Iraq-Iran, il luogo destinato alla creazione di nuove aziende cinesi. L’Ambasciatore della Cina in Iran ha dichiarato che gli scambi commerciali tra Tehran e Pechino sono cresciuti di 200 volte dal 1979. Nel 2006 le transazioni tra i due paesi sono cresciute del 43% rispetto all’anno precedente con un valore di 14,45 miliardi di dollari. L’Ambasciatore d’Iran in Cina, Javad Mansouri, ha previsto che gli scambi commerciali Tehran e Pechino raggiungeranno i 20 miliardi di dollari entro la fine del 2007. In un incontro con l’Ambasciatore cinese in Iran, Lio Jan Tang, il Presidente della Camera di Commercio dell’Iran, Nahavandian ha espresso la volontà dell’Iran di realizzare progetti di investimento congiunti con la Cina e di favorire una cooperazione bilaterale nel settore finanziario e bancario.