Archivio News
L’IMIDRO QUOTATA IN BORSA A TEHERAN
L’IMIDRO (Iran Mining Industries Development and Renovation Organization) dal prossimo Marzo sarà quotata in Borsa per un valore di 41 miliardi di rials. Attualmente il capitale dell’IMIDRO ammonta a più di 32 miliardi di rials. L’Organizzazione conta partecipazioni superiori al 50% in 32 compagnie e partecipazioni inferiori al 50% in 29 compagnie operanti nei settori dell’acciaio, rame, alluminio e produzione mineraria. L’IMIDRO rappresenta una delle principali aziende del paese, collocandosi al nono posto per assets, al terzo posto per vendite e profitti netti, al quarto posto per numero di occupati ed al secondo posto per export. Harantiki, Amministratore delegato dell’IMIDRO, ha dichiarato che nel corso del 2006 sono stati prodotti e venduti beni per un valore di 93.500 miliardi di rials. Il 61% delle vendite è rappresentato dall’acciaio, l’8% da rame, il 6% da alluminio e 6% da altri prodotti. La maggior parte delle operazioni realizzate dall’Organizzazione riguardano il settore delle esplorazioni minerarie. Nell’ambito dell’applicazione del nuovo articolo 44 della Costituzione iraniana che prevede le privatizzazioni, oltre l’IMIDRO a partire dal prossimo marzo anche il 51% della Khuzestan Steel Company e della Mobarakeh Steel Complex saranno quotate in borsa.