Archivio News
FIRMATI TRE ACCORDI TRA SIRIA E IRAN
Il Ministro siriano delle risorse petrolifere e minerarie Sufian Alaw in occasione della Sesta Fiera Internazionale di Petrolio e Gas di Damasco (Syroil2008), cui hanno partecipato 262 aziende provenienti da 43 paesi, ha salutato con favore l’Accordo per la costruzione di una raffineria di petrolio nel distretto di Al-Fergles, che a regime avrà una produzione annuale di 140 milioni di barili. Tale importante Accordo è stato siglato tra Siria, Iran, Malaysia e Venezuela. Allaw ha inoltre reso noto che Teheran e Damasco hanno siglato altri due accordi: il primo prevede l’aumento delle importazioni siriane dall’Iran di gas naturale dai due a tre miliardi di metri cubi. Un secondo Accordo prevede la costruzione di una piattaforma energetica dalla capacità produttiva di 450 mega watt nel nord della Siria grazie ad una partnership con la compagnia di stato iraniana MAPNA (Iran Power Plant Project Management CO.) specializzata nella gestione e controllo dell’energia elettrica. La Siria ha riserve petrolifere per 2 miliardi e mezzo di barili ed una produzione petrolifera pari a 385.000 barili al giorno di cui 150.000 destinati all’esportazione. Il paese ha inoltre 300 miliardi di metri cubi di riserve di gas e ne produce 22 milioni di metri cubi al giorno.