Archivio News
CONFERENZA ASIA-PACIFICO SULLO SVILUPPO SOSTENIBILE
Si è tenuta a Teheran la seconda Conferenza Ministeriale tra Asia e Pacifico sullo Sviluppo Urbano e dell’Edilizia che si è posta come obiettivo di collegare il fenomeno dell’urbanizzazione crescente allo Sviluppo Sostenibile della regione. L’evento è stato organizzato in collaborazione con l’Iranian Inc. for Contemporary International Conferences and Fairs (IICIC), la rappresentanza dell’Agenzia delle Nazioni Unite per l’Habitat e la partecipazione dei ministri dell’area Asia-Pacifico per lo sviluppo urbano. Alla cerimonia inaugurale della Conferenza il Segretario Manoucher Khajeh-Dalouei ha ribadito che l’obiettivo principale è di conseguire uno sviluppo sostenibile per evitare che le persone vivano in case fatiscenti, provvedendo a risorse necessarie sia per l’edilizia abitativa ma anche nella prevenzione di disastri naturali ben conosciuti in quest’area geografica. Il considerevole successo di questa iniziativa è la cooperazione regionale tra gli stati membri per la progettazione e lo sviluppo di aree urbane, volte a riqualificare spazi inabitabili visto l’incremento esponenziale dello sviluppo urbano in alcune aree e il sostegno alle classi sociali costrette ad un regime di indigenza in molte aree della regione asiatica. I ministri a Teheran hanno poi cercato di sviluppare un meccanismo uniforme per monitorare e conseguire progressi nella regione dell’Asia-Pacifico, specialmente per le persone che non hanno accesso a condizioni standard igienico sanitarie con l’utilizzo di acque pulite, secondo gli obiettivi di Sviluppo del Programma del Millennio. Queste risoluzioni, se avranno il parere favorevole degli stati membri, verranno portate all’Assemblea Mondiale sull’Urbanizzazione che si terrà in Cina. Il compito di concretizzare questi obiettivi sarà nelle mani dell’Iran che per i prossimi due anni assumerà la Presidenza della Conferenza.