Archivio News
LA IRAN —EUROPE COMMERCIAL BANK DEBUTTA IN IRAN
A partire dal 28 Maggio è operativa a Teheran la prima filiale dell’Iran—Europe Commercial Bank (EIH). Nella cerimonia di apertura il Governatore Generale della Banca Centrale dell’Iran, Mazaheri, ha sottolineato come la presenza di banche straniere in Iran, grazie sia attraverso filiali indipendenti che attraveso joint-venture con banche iraniane, sia un elemento di forte richiamo per gli investimenti esteri nel paese ed anche un elemento per garantire la necessaria liquidità per le imprese sia in termini di assistenza alla crescita della produzione che in termini di creazione di nuovi posti di lavoro. Il Governatore Mazaheri ha infatti evidenziato da un lato il problema legato ad una carenza di liquidità per le imprese e dall’altro il rischio di inflazione a seguito dell’immissione di denaro da parte della Banca Centrale fattore che può creare un disequilibrio nell’economia. Per evitare tali rischi inflazionistici la politica perseguita dalla Banca Centrale dell’Iran è di limitare l’erogazione di liquidità e, nello stesso tempo, di promuovere provvedimenti volti a facilitare l’accesso al credito da parte delle imprese. Tali provvedimenti hanno puntato sullo sviluppo del settore privato bancario sia in termini di nuove strutture finanziarie sul territorio che di incremento di capitale . L’apertura a Teheran della prima filiale della Banca Commerciale Europea è infatti il primo di una serie di provvedimenti che la Banca Centrale Iraniana intende attuare a tal fine. Numerose le licenze che saranno rilasciate per permettere alle banche private estere di operare in territorio iraniano. Le nuove banche opereranno attraverso l’osservanza del regolamento bancario iraniano e le regole interne della casa madre. I nuovi soggetti finanziari potranno così garantire la necessaria liquidità e credito per le attività economiche del paese, aumentare il livello di concorrenza e competitività del sistema bancario ed introdurre nuovi servizi e know how.