Archivio News
NUOVE ESPLORAZIONI PETROLIFERE NEL CASPIO
Sono molto promettenti le prospettive degli studi per le esplorazioni petrolifere che saranno avviate entro marzo 2010 nel Mar Caspio. A sostenerlo è Mahmoud Zirakchianzadeh, membro del Consiglio di Amministrazione della Khazar Exploration and Production Company (KEPCO). Secondo le ultime stime nel versante meridionale del Mar Caspio sono infatti presenti almeno 32 miliardi di barili di riserve petrolifere e i rilievi dei tecnici iraniani hanno individuato finora 46 diversi giacimenti di greggio. L’inaugurazione nel luglio scorso della piattaforma semisommergibile Iran-Alborz, che sarà impiegata nei prossimi lavori di esplorazione nel Caspio, ha evidenziato secondo Zirakchianzadeh i traguardi tecnici e tecnologici raggiunti dall’Iran nelle operazioni offshore. La piattaforma ha un peso di 14.000 tonnellate esclusi i tralicci, può lavorare in fondali della profondità di 1.030 metri e ha una capacità di perforazione di 6.000 metri sotto il fondale marino.