Archivio News
PIL + 5,8% secondo il Fondo Monetario Internazionale
Un aumento del 5,8% del Pil iraniano è stato previsto da uno studio del FMI. Nel 2002 dovrebbe essere cresciuta l'industria delle costruzioni e quella manifatturiera che potrebbe ricevere un impulso positivo dalla maggiore fiducia degli investitori privati per il processo di riforme avviato dal governo a sostegno dello sviluppo industriale e del commercio con l'estero. Il Fmi ha dato anche un giudizio positivo sulla crescita della produzione agricola iraniana che trarrà beneficio dal miglioramento delle condizioni climatiche, dopo il lungo periodo di siccità che ha caratterizzato il biennio precedente. Lo scorso anno fiscale (che va dal 20 marzo 2001 al 20 marzo 2002), la crescita dell'economia iraniana è stata del 4,8% in rallentamento però rispetto al 5,9% registrato l'anno precedente.