Archivio News
Iran e Turchia rafforzano gli investimenti e la cooperazione nel settore energetico
Il Ministro iraniano dell’energia, Majid Namju, e il suo omologo turco, Taner Yildiz, in occasione di un incontro ad Ankara hanno sottolineato come i due Paesi siano attualmente impegnati a completare un piano congiunto per lo sviluppo dei rapporti energetici e degli investimenti. Una volta attuato, il piano permetterà di incrementare in maniera significativa le capacità di fornitura di elettricità dei due Paesi e di incrementare gli investimenti, in particolare per la costruzione di centrali idroelettriche e parchi eolici, mostrando l’interesse che la Turchia e l’Iran hanno per lo sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili. Yildiz ha sottolineato l’importanza di supportare gli investimenti del settore privato, in particolare nel campo nelle rinnovabili. Iran e Turchia hanno legami commerciali ormai consolidati: nei primi tre mesi del 2011 il commercio bilaterale ha raggiunto 3 miliardi di dollari, con una crescita del 68,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel 2010 gli scambi bilaterali hanno superato i 10 miliardi di dollari. Secondo l’Ufficio nazionale statistico turco nel 2011 tale volume supererà ampiamente 15 miliardi di dollari e raddoppierà nel 2012 raggiungendo 30 miliardi di dollari.