Archivio News
In tre anni attiva la rete elettrica Iraq-Iran
Il Ministro dell’elettricità dell’Iraq, Mr. Raad Shalal Saied, ha reso noto che sarà implementato l’Accordo tra Iran e Iraq che prevede il collegamento delle reti elettriche dei due Paesi. Attraverso la nuova rete l’Iran venderà corrente elettrica a Siria, Giordania, Egitto e Libano. Tale rete eletrtrica sarà controllata da un’unica centrale. Attualmente l’Iran esporta 800 megawatts in Iraq e a seguito di tale progetto si prevede che le esportazioni saliranno a 1.250 megawats nel corso dell’estate 2012. In occasione della Conferenza sulle Nuove Energie tenutasi a Vienna, il Ministro Saied assieme al Suo collega iraniano hanno approfondito le possibilità di collaborazione dei due paesi nel settore dell’energia elettrica. Il Ministro Saied in tale occasione si è anche impegnato ad organizzare una Missione in Iran per visitare il complesso Industriale della MAPNA, azienda iraniana che produce turbine a gas e generatori. La costruzione e l’installazione dei generatori di corrente necessari per tale progetto e le azioni di riparazione, costruzione e sincronizzazione dei tralicci delle reti elettriche dei due paesi sono oggetto di negoziato bilaterale ad hoc, allo studio di una Commissione tecnica.