Archivio News
Approvate le linee generali per la finanziaria 2003
Il Parlamento iraniano ha approvato martedì 28 gennaio all’unanimità le linee generali per la finanziaria prevista per il prossimo anno 1382, che inizierà il 21 marzo 2003. Il portavoce della Commissione per l’esame del Bilancio Statale, Mr. Mohsen Farahani ha sottolineato la necessità che il Gabinetto utilizzi nel migliore dei modi i prestiti stranieri ed elimini definitivamente gli ostacoli agli investimenti esteri. Secondo quanto deciso dalla Commissione, circa il 46% del budget statale sarà destinato a finanziare il settore sociale: formazione, scuola, sport, sanità pubblica. Rispetto all’anno precedente tale settore ha avuto un aumento del 25,6% . Tale aumento va ad inquadrarsi nella necessità, ribadita anche dal capo della Planning and Management Organization dell’Iran, Mr. Mohammad Sattarifar, di portare avanti progetti il cui fine ultimo è quello di ridurre la disoccupazione, migliorare l’istruzione, promuovere i servizi di sanità pubblica, migliorare la tecnologia delle industrie iraniane, incentivare le esportazioni di petrolio. Anche il Presidente Khatami aveva già indicato al Parlamento i settori prioritari da finanziare con il nuovo budget statale, pari a circa 107 miliardi $, ponendo particolare attenzione alla privatizzazione, alla creazione di nuovi posti di lavoro e agli incentivi per gli investimenti esteri.