Archivio News
VIII Incontro dei responsabili internazionalizzazione sistema camerale
Oggi l’unica componente in positivo per il nostro Paese, con una crescita del +6% e verso i Paesi Extraeuropei del 15%, è quella dell’Export ” ha dichiarato Claudio Gagliardi, Segretario Generale Unioncamere aprendo i lavori dell’VIII incontro dei responsabili per l’internazionalizzazione del sistema camerale il 19 marzo 2012 a Roma in Piazza Sallustio nella sede di Unioncamere. Numerose le Camere presenti in videoconferenza che hanno seguito i lavori della giornata tra cui il Vicepresidente di Unioncamere Antonio Paoletti della camera di Commercio di Trieste. Nel susseguirsi degli interventi dei relatori, Sandro Pettinato - Vicesegretario Generale Unioncamere - ha illustrato le recenti novità normative sull’internazionalizzazione ed il programma di attività 2012, segnalando l’esperienza delle Camere di Commercio come prima casella di ingresso per l’Internazionalizzazione. Roberto Luongo, Capo Dipartimento ICE ha illustrato la nuova Agenzia per la Promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese Italiane, più snella e funzionale agli obiettivi delle imprese che puntano sui mercati stranieri. Inigo Lambertini, Direttore Centrale per l’internazionalizzazione del sistema Paese e le autonomie territoriali del Ministero degli Affari Esteri, ha precisato che con la nuova Ice all’estero non vi sarà più dualità: occorrerà creare unità di informazione affinché vi sia una sintesi di sistema a portata di mano che si realizzi attraverso tutte le Camere di Commercio. Fabio Pizzino, responsabile Ufficio Relazioni Internazionali Unioncamere, ha ricordato alla platea i progetti sulla Legge Balcani (diventati operativi a partire dal 1 gennaio 2012) e le Convenzioni tra Mi.SE ed Unioncamere, cui sono seguite alcune testimonianze degli sportelli territoriali delle regioni per l’Internazionalizzazione. A concludere i lavori Giuseppe Tripoli, Capo del dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione del Ministero dello Sviluppo Economico, che ha ricordato la Cabina di Regia, le filiere di intervento e l’apposita convenzione sottoscritta da tutti i partner presenti al Convegno e finalizzata a realizzare e dare attuazione al Programma plurisettoriale previsto per l’export nel biennio 2011/2012.